CONTATTI

amministrazione@marocchigroup.com

TEL: 0521821901  |  FAX: 0521824168

Via Peracchi 41/a - 43012 Fontanellato ( PR )

Proudly created by Luca Marocchi

www.lucollective.com

FONTI ENERGETICHE ALTERNATIVE

Fonti energetiche della casa passiva

Una delle principali caratteristiche degli edifici residenziali in classe A e il vasto utilizzo di energie alternative: frequentemente, infatti, le case a basso consumo energetico sono dotate di un impianto termico solare o fotovoltaico.

Grazie a sistemi come questo, infatti, è possibile sfruttare le energie rinnovabili e ridurre i consumi di gas, senza perdere nulla in termini di efficienza e comfort.

 

Lo scambio sul posto

Si tratta di un sistema regolato dal GSE (Gestore dei Servizi Energetici), grazie al quale è possibile valorizzare l’energia prodotta dal proprio impianto.

In primo luogo, la valorizzazione principale è costituita dalla produzione di energia destinata all’autoconsumo immediato e istantaneo.

L’energia rimanente, qualora prodotta in eccedenza, può essere immessa nella rete del servizio energetico: tale meccanismo, dunque, consente la compensazione economica tra il valore dell’energia immessa in rete e quella da essa prelevata per i propri consumi.

In questo modo, perciò, l’energia può seguire due percorsi:

  • o viene direttamente auto-consumata nel momento stesso della produzione,

  • oppure viene immessa in rete e conteggiata dal contatore di scambio.

 

I pannelli fotovoltaici in una casa a basso impatto energetico

Un edificio in classe A deve essere dotato di un impianto fotovoltaico con opportuna potenza nominale. Tutte le apparecchiature ad alimentazione elettrica presenti all’interno dell’abitazione auto-consumano la corrente prodotta in loco dall’impianto fotovoltaico (che spesso viene installato sul tetto) senza emissione diretta di CO2.

Un enorme vantaggio è rappresentato dall’opportunità, per l’impianto fotovoltaico, di fruire del sistema di Scambio sul Posto per valorizzare l’anergia prodotta.